Referenze
Criodisinfestazione Criopest
Registrazione A.N.I.D. Sistri,tracciabilità dei rifiuti
Consip Acquisti in rete
Frog Service Social Network
Seguici su Google Plus
Sara De Benedetto
Sara De Benedetto
09:25 18 Dec 16
la ringrazio per i consigli che mi dai tutti i giorni
Fabio Vitillo
Fabio Vitillo
16:47 10 Aug 16
Bravissimo!!!
Fabio HomeVideo
Fabio HomeVideo
11:12 12 Jul 16
Arturo Verdicchio
Arturo Verdicchio
17:10 09 Jul 16
See All Reviews

Acari dei Volatili

Acaro dei polli - Dermanyssus gallinaeAll’interno delle abitazioni, gli acari, ectoparassiti artropodi, possono pungere l’uomo alla ricerca di cibo

 Gli acari dei volatili si distinguono in:

  • Acaro rosso Dermanyssus gallinae, artropode ectoparassita ematofago, è il più comune tra i parassiti dei volatili. Succhia il sangue del suo ospite ma non vive su di esso. Con corpo di colore grigiastro che diventa rosso dopo il pasto di sangue è dotato di  otto zampe, raggiunge una lunghezza di 0,6–0,7 mm. Chiamato comunemente acaro rosso del pollo o erroneamente pidocchio rosso del pollo, può  infestare molte specie di uccelli, ed occasionalmente anche gli esseri umani. Preferisce un habitat caldo-umido e predilige i nidi di uccelli e ripari per pollame e negli allevamenti avicoli. Può depositare uova in quantità minori rispetto alla norma. Quando l’infestazione è alta può essere causa di morte dei volatili più debilitati o dei pulcini. Di giorno si nasconde fra le mangiatoie o le crepe dei muri e di notte raggiunge il volatile per cibarsi del suo sangue. L’acaro rosso sopravvive fino a un anno senza cibarsi e durante l’inverno va in letargo. La temperatura ideale per il suo habitat e la sua riproduzione va dai 15 ai 35 gradi con un grado di umidità dal 50% al 85%. Il maschio si accoppia con 4 femmine al giorno e la femmina,  dopo il pasto, depone da 10 a 15 uova che schiudono entro 48 ore diventano adulti dopo 6/7 giorni.

L’alto tasso di umidità accelera il tempo di riproduzione e la nascita delle larve.

Un tipo di acaro che viene scambiato per l’acaro rosso è l’ornithonyssus sylviarum. La caratteristica di questo acaro è che compie il suo ciclo vitale in una settimana sul suo ospite. A differenza dell’acaro rosso, questo tipo di acaro punge e si nutre di sangue solo da adulto e lo fa sia di giorno che di notte.

  • acari delle penne, di cui ne esistono 2 tipi, il primo vive sulla pelle ed è il syringophilus bipectioratus, si nutre di pezzi di pelle e di piume che si staccano naturalmente; il secondo è il dermoglyphus elongatus, che penetra in profondità nella struttura delle penne e delle piume e le danneggia rosicchiandole.
  • acari respiratori (sternostoma tracheacolum), che succhiano il sangue degli uccelli. Si stabiliscono nelle vie respiratorie causandone la morte per soffocamento. Questo acaro viene chiamato anche acaro dei sacchi aerei dato che si riscontra nelle vie respiratorie del volatile. Il ciclo completo di questo parassita va dai 14 ai 21 giorni. La femmina è larvipara ovvero partorisce larve. Dotati di lunghe zampe snodabili, questi acari, si muovono abilmente lungo le mucose dei loro ospiti.

Nei casi di infestazione da acari dei volatili la Frog Service è presente con interventi strettamente legati alle temperature atmosferiche, in quanto, più l’ambiente è caldo è più frequenti devono essere gli interventi per bloccare il ciclo riproduttivo e la schiusa delle uova. L’acaro dei volatili non è di facile debellamento, per cui è necessario un continuo e costante monitoraggio tra gli interventi.