Pagina in caricamento...

Disinfestazione punteruolo rosso

Home / Cura del verde / Punteruolo rosso
Punteruolo rosso delle palme

Il Punteruolo rosso la cui larva infesta le nostre palme portandole al collasso se non si interviene in tempo con la disinfestazione facendo irrorazioni in chioma con insetticidi sistemici, intervenendo con il metodo della dendrochirurgia e dell’endoterapia.

Il mezzo più efficace, per la difesa delle palme, è quello della prevenzione.

Lavoriamo in tal senso attraverso trattamenti di endoterapia, mediante i quali vengono praticate micro-iniezioni di vari prodotti insetticidi con attività translaminari, sistemiche e citotropiche.

I prodotti più usati per la lotta al punteruolo rosso sono il principio attivo dell “abamectina” che ha una funzione Larvicida-adulticida, associato all’azione antilarvale dell “azadiractina”.

L’utilizzo di questi due prodotti fitosanitari inettati attraveso un macchinario nel tronco entrano nel sistema linfatico raggiungendo tutte le parti della palma. Le larve mangiando la sua polpa ingerisce il mix di prodotti che ne provoca la morte.

L’endoterapia, integrata ai metodi già testati, ha quindi ottenuto sorprendenti risultati diminuendo notevolmente l’uso dei pesticidi, contenendo i costi e salvaguardando l’ambiente.

Per la prevenzione e cura della maggior parte delle malattie delle piante può essere applicato il metodo dell’endoterapia.

Rimane comunque inteso che quando la palma presenta sintomi di infestazione avanzata bisogna necessariamente ricorrere alla sua eliminazione mediante l’abbattimento , inoltre come specificato dall’ordinanza del comune di Roma mumero 66 del 02 marzo 2010,  va denunciato agli organi competenti qualsiasi sintomo di infestazione.

 

Prevenzione punteruolo rosso delle palme

Per raggiungere risultati che garantiscano il pieno successo e’ indispensabile prevenire l’attacco alle palme, ad opera del punteruolo rosso, in quanto nei casi di infestazione grave l’intervento tardivo non consente il possibile salvataggio della  palma.

Per aiutare la palma a superare l’attacco del punteruolo è bene somministrare a cadenza mensile un concime arricchito con sostanze organiche naturali. Il trattamento va eseguito nel periodo della bella stagione da aprile a settembre.

Per un corretto utilizzo del metodo  di endoterapia è sufficiente effettuare due o tre trattamenti all’anno, in alcuni casi e’ sufficiente anche un solo intervento.

Altresì efficace è la dendrochirurgia che consiste nel taglio delle parti apicali delle palme, opportuna solo in casi dove l’infestazione è all’inizio e si deve necessariamente procedere con irrorazione in quanto i tagli richiamano la femmina del punteruolo rosso per la deposizione delle uova.

Si ribadisce pertanto la necessità di prevenire le infestazioni e di intervenire al momento giusto.

L’ endoterapia nelle palme ha dato ottimi risultati anche per il controllo di altri insetti fitofagi.

Caratteristiche

Il punteruolo rosso delle palme,  Rhynchophorus Ferrugineus, appartiene alla famiglia dei coleotteri ed è originario dell’Asia meridionale e precisamente dell’ INDIA.

È arrivato in europa dal Nord Africa Egitto passando per la Spagna e  infine in Italia a seguito del commercio vivaistico delle palme, avviene nel 2004 attraverso una partita di palme egiziane acquistate da un vivaista pistoiese.

Ha avuto la prima segnalazione in Campagna, fino ad arrivare nel Lazio e toccare quasi tutte le regioni.

Il punteruolo rosso vive circa 3 mesi e completa il suo ciclo vitale in 82 giorni. Ogni coppia di punteruolo rosso può dar vita nell’arco di 4 generazioni a 53 milioni di esemplari.

La femmina si riconosce facilmente per l’assenza della spazzola di peli all’apice del rostro, presenti nel maschio, e per la maggiore lunghezza di quest’ultimo, depone le uova, fino a 300 per volta, nella parte più tenera della pianta o nelle ferite del tronco in prossimità della corona fogliare, dopo la schiusa delle uova, le piccole larve iniziano a nutrirsi a spese della polpa della palma, diventando sempre più grandi fino ad arrivare a 2 cm circa di diametro e più di 5 cm di lunghezza.

Le larve del Punteruolo Rosso
Le larve scavano gallerie masticando il tronco dirigendosi all’interno  sempre di più in profondità, essendo fototropiche negative.

Ragginta la maturità le larve si impupano all’esterno del tronco rimanendo all’interno dei loro bozzoli fatti con la fibra della palma per una media di 8 giorni alla fine dei quali esce l’insetto adulto pronto per iniziare un nuovo ciclo biologico.

Il punteruolo rosso è un insetto attivo sia di giorno che di notte e data la sua capacità di volare può raggiungere altre piante anche oltre il  raggio di  1 km.

Il punteruolo rosso è attivo tutto l’anno tranne quando le temperature sono inferiori a 16-17 gradi, quindi non bisogna mai abbassare la guardia.

Le uova del punteruolo rosso hanno una forma allungata e raggiungono una lunghezza di circa 4 mm; lo stadio  larvale può durare 90 giorni, la larva è la causa dei danni alle palme; la pupa è costituita dal bozzolo nel quale la larva trascorre il periodo della sua metamorfosi per diventare adulta; il punteruolo rosso adulto prende il nome dal suo colore e per il suo rostro, raggiunge una lunghezza di 5 cm e largo 1,5.

Normativa sull'abbattimento delle palme

La normativa fitosanitaria, come descritto dalla delibera della giunta regionale n. 390 del 5 giugno 2007, in caso di abbattimento delle palme affette da punteruolo rosso è molto chiara sulle procedure da eseguire, come specificato sull’allegato 1 della delibera.

Ci atteniamo scrupolosamente alla suddetta normativa rilasciando debita documentazione e relativa relazione sulle fasi di esecuzione dell’abbattimento delle palme infettate dal Rhynchophorus ferrugineus alias Punteruolo Rosso

Vuoi risolvere il problema? 800 134 718

Ti servono informazioni?