Referenze
Criodisinfestazione Criopest
Registrazione A.N.I.D. Sistri,tracciabilità dei rifiuti
Consip Acquisti in rete
Frog Service Social Network
Seguici su Google Plus
Sara De Benedetto
Sara De Benedetto
09:25 18 Dec 16
la ringrazio per i consigli che mi dai tutti i giorni
Fabio Vitillo
Fabio Vitillo
16:47 10 Aug 16
Bravissimo!!!
Fabio HomeVideo
Fabio HomeVideo
11:12 12 Jul 16
Arturo Verdicchio
Arturo Verdicchio
17:10 09 Jul 16
See All Reviews

Lotta Zanzare

disinfestazioni romaDisinfestazione delle zanzare:

per ottenere il contenimento di questo infestante occorre avere la dovuta conoscenza delle loro abitudini e dei sistemi di lotta esistenti. La si può effettuare con diverse tecniche che vanno a colpire sia le larve che gli insetti adulti. Un’ approccio integrato è la strategia più efficace per il controllo delle zanzare.

Un programma integrato di lotta alle zanzare si articola in  tre fondamentali fasi d’intervento:

  • Riduzione dei focolai
  • Disinfestazione larvicida
  • Disinfestazione adulticida

Ciascuna di queste tecniche ha un ruolo decisivo nel controllo delle zanzare sia nella riduzione del disturbo arrecato che nel controllo vettoriale di malattie.

  • Riduzione dei focolai

La riduzione dei focolai è un’azione fondamentale per il controllo delle zanzare perché elimina o riduce gli habitat di sviluppo e riproduzione.

Le larve di zanzara si sviluppano in presenza di acqua stagnante, quindi la riduzione dei focolai va eseguita procedendo alla rimozione e/o allo svuotamento dei recipienti presenti nell’ambiente, si tenga presente che la zanzara tigre (Aedes albopictus) ovodepone anche dove ristagna poca acqua, è sufficiente l’equivalente di un cucchiaio da cucina colmo d’acqua.

Tuttavia la riduzione e/o l’eliminazione dei focolai naturali non ci assicura la totale assenza delle zanzare perché è impossibile eliminare tutte le fonti di acqua stagnante presenti su una determinata area.

  • Disinfestazione larvicida

La disinfestazione larvicida alle zanzare è lo strumento da prediligere ed è attualmente il sistema più efficace per il controllo delle zanzare. Lo scopo è quello di eliminare le larve di zanzara prima che diventino adulti e possano disperdersi nell’ambiente. La lotta larvicida può avvalersi di regolatori di crescita degli insetti (IGR), che impediscono la trasformazione delle larva in insetti adulti, oppure di preparati microbiologici altamente efficaci duraturi e assolutamente ecologici.

Questa fase è la colonna portante di un buon programma di contenimento delle zanzare. Le zanzare sono più vulnerabili nelle fasi del loro ciclo di sviluppo, sono raggruppate in piccole aree e non volano spostandosi da un luogo ad un altro.

Per tenere sotto controllo la presenza delle zanzare possiamo utilizzare anche delle trappole per zanzare. Alcune tipi di trappole catturano le zanzare adulte, altre solo le larve, esiste anche una trappola che cattura le zanzare allo stadio di larva e le zanzare adulte.

  • Disinfestazione adulticida

La Disinfestazione alle zanzare con formulati chimici è la strategia maggiormente usata, ha di negativo la scarsa efficacia a lungo termine ed un’elevata nocività, motivo per cui è preferibile evitarla e/o utilizzarla quando indispensabile e solo con prodotti a basso impatto ambientale.

 

Il trattamento adulticida è l’estremo rimedio possibile da effettuare per il controllo delle zanzare .

 

La lotta alle zanzare adulte colpisce entrambi i sessi dell’insetto, anche se sono le zanzare femmina quelle che arrecano maggior fastidio, a causa delle punture che infliggono all’uomo, attraverso l’apparato boccale pungente-succhiante. Le zanzare femmina hanno la necessità di cibarsi di sangue per assumere le proteine necessarie alla maturazione dell’uovo e quindi alla loro riproduzione.

I maschi di zanzara sono assolutamente innocui essendo sprovvisti di un’apparato pungente possono solo suggere, si nutrono principalmente di liquidi zuccherini di origine vegetale (nettare e melata).

 

La Frog Service Roma, per la disinfestazione delle zanzare comuni (Culex pipiens) e zanzare tigre (Aedes albopictus), abbina tutte le metodologie sopra elencate:

ü  La riduzione e/o l’eliminazione dei focolai a seguito di un’ispezione accurata dell’ambiente da trattare.

ü  La disinfestazione antilarvale, eseguita con l’utilizzo dei microrganismi (formulati a base di Bacillus thuringiensis israelensis e bacillus sphaericus VectoMax FG-) trattando tutti i focolai naturali presenti. Microrganismo testato sul campo per conto della Sumitomo Chemical dalla Frog Service sul territorio del Comune di Roma

ü  La disinfestazione adulticida effettuata solo quando è prettamente necessario, MAI a calendario, eseguendo un’irrorazione mirata nei punti dove sostano le zanzare, utilizzando esclusivamente piretro puro, evitando l’uso di prodotti biocidi derivati dal piretro (piretroidi).

Per completare la lotta alle zanzare, vengono posizionati dei focolai artificiali che invogliano la zanzara all’ovodeposizione. Queste trappole per zanzare impediscono lo sviluppo di nuove generazioni, una volta uscite dall’uovo le larve di zanzara rimangono intrappolate al loro interno. Trappole adottate dal Comune di Roma per la lotta ecologica alle zanzare sul territorio

Curiosità: su circa 3500 specie di zanzare esistenti solo 200-300 specie ci pungono  e sono responsabili della trasmissione di malattie; le zanzare sono fonte di cibo per molti esseri viventi pesci, uccelli ed altri insetti; alcune specie di ceratopogonidi, culicidi imparentati con i chironomidi, sono tra i maggiori impollinatori del cacao. No zanzare? No a quella crema spalmabile tanto famosa!

Lascia un Commento

*