Disinfestazione Eliminazione Zecche

 Le zecche insetti artropodi ematofagi. Sono degli ectoparassiti, vettori di patologie infettive trasmissibili all’uomo e agli animali sia domestici che selvatici. le  zecche si distinguono in: zecche dure appartenenti alla famiglia degli Ixodidi , e zecche molli appartenenti alla famiglia degli Argasidi.

  • Le zecche dure

Questi insetti si nutrono succhiando il sangue ed hanno un ciclo biologico, distinguibile in 4 fasiuovo – larva – ninfa – adulto, da una fase a quella successiva assumono un solo pasto che può durare giorni.  Le zecche possono rimanere senza cibarsi anche per alcuni mesi in luoghi favorevoli. Questi parassiti concludono il loro ciclo vitale in un anno in climi tropicali ed oltre tre in quelli freddi. La femmina muore dopo aver depositato le uova, le uova possono rimanere incubate anche per anni. Le zecche raggiungono una dimensione che varia da pochi millimetri a qualche centimetro, vivono in ambienti dove sia presente un sostanziale tasso di umidità. L’apparato boccale della zecca è fatto in modo da poter perforare ed agganciare l’epidermide ragione per cui non bisogna rimuoverla tirandola per non causare infezioni. Una delle più diffuse è la zecca del cane Rhipicephalus sanguineus. Se si nota la presenza di zecche sul nostro cane è bene chiedere la consulenza al medico veterinario, ci darà consigli su come comportarsi per contrastare l’infestazione.

  • Le zecche molli

Le zecche molli da uno stadio all’altro del loro ciclo biologico si nutrono più volte a differenza delle loro “cugine” , e le fasi del loro sviluppo sono diverse. Il loro ciclo vitale dura mesi o anni, a seconda della specie e delle condizioni ambientali, le femmine depongono le uova più di una volta durante la loro vita e possono sopravvivere senza nutrirsi anche svariati anni. Entrambi le zecche dure e quelle molli aspettano il passaggio del loro ospite nella vegetazione, vengono attratte dal movimento, dal calore e dall’anitride carbonica emessa. Rimangono attaccate ad esso per molto tempo, ad eccezione delle zecche molli dei volatili Argas reflexus) che preferiscono attendere il loro ospite direttamente nelle tane o nei rifugi rimanendo attaccate ad esso solo per alcuni giorni. Questi parassiti si nutrono di sangue, come le pulci e le cimici dei letti, attraverso il rostro.

  • Come eliminare le zecche

La Frog Service effettua la disinfestazione sull’infestazione delle zecche, mediante l’utilizzo di apparecchiature e prodotti adeguati al luogo da trattare. Le metodologie d’intervento si differenziano a secondo dell’area infestata, in alcuni casi si utilizza il “nebulizzatore” un apparecchio che genera particelle del diametro di circa 5 micron (millesima parte di un millimetro) creando una nebbia che consente un’omogenea saturazione raggiungendo i luoghi più reconditi dell’ambiente.  Questo tipo di intervento garantisce l’eliminazione dell’insetto adulto ma non delle uova,  le uova sono molto resistenti ed adattabili. Per poter mettere fine all’infestazione, la Frog Service consiglia di agire con un ciclo di interventi (almeno 3) che vanno ad interferire col ciclo riproduttivo della zecca, tenendo conto che la riproduzione è legata alle condizioni atmosferiche in modo particolare alla correlazione tra temperatura e umidità, fondamentali per lo sviluppo del parassita. La Frog Service agisce quindi periodicamente andando a colpire ogni volta i nuovi nati. Il numero di interventi varia in base al livello di infestazione, più parassiti sono presenti più uova si schiuderanno. Le tecniche più avanzate in termini di disinfestazione ecologica sono la criodisinfestazione  e la disinfestazione con il vapore a 180° . Tramite l’utilizzo di questi mezzi si ottengono risultati sorprendenti, entrambi colpiscono  l’intero ciclo biologico delle zecche uova comprese.